Skip links

news

Verso una Riserva dei Gessi nei Monti Frentani: stato di avanzamento dei lavori

Verso una Riserva dei Gessi nei Monti Frentani: stato di avanzamento dei lavori

Dalla primavera del 2022 sono in corso importanti ricerche scientifiche nel territorio della vena del gesso dei Monti Frentani. Tali attività hanno il fine di realizzare uno Studio di fattibilità per l’istituzione di una Riserva o di un Parco Naturale che conservi gli habitat e le specie prioritarie presenti nell’area interessata dalla vena del gesso frentana. A partire da marzo 2022 il team di ricercatori incaricati dal GAL Maiella Verde, composto da un geologo, uno zoologo, un botanico e un archeologo, stanno indagando il territorio per censire tutti i valori naturalistici, storici, culturali e tradizioni legate al gesso che necessitano di particolare azioni di conservazione e valorizzazione. Parallelamente sono in corso studi in diverse Grotte presenti nella vena gessosa dei Monti Frentani, in particolare nella “Grotta del Lupo o di Ottaviano” situata nel territorio di Gissi. Un team composto dall’Associazione speleologica I Lupi del Gesso e dall’Associazione Geo naturalistica GAIA, ove sono presenti speleologi ed esperti di ambienti ipogei, stanno studiando le caratteristiche della grotta ed effettuando rilievi, con il fine di restituire l’effettivo valore scientifico di questa cavità, che ad oggi risulta essere la più estesa ed importante del territorio regionale, per quanto concerne gli ambienti gessosi. L’obiettivo generale è fornire quindi tutta la documentazione necessaria alla realizzazione dello Studio di Fattibilità entro marzo 2023, con il fine di proporre alla Regione Abruzzo, l’istituzione di una Riserva o Parco naturale che tuteli gli habitat e le specie legate agli ambienti gessosi. Tale proposta sarà prima di tutto discussa con gli Enti e la popolazione locale, affinché sia un percorso voluto e sostenuto prima di tutto da chi nei gessi ci abita da sempre. Parallelamente alle attività di studio, un altro gruppo di esperti stà progettando e programmando attività di educazione ambientale da svolgersi negli istituti scolastici dei Monti Frentani, con il fine di informare e formare i ragazzi sulle varie tematiche che interessano i gessi: gli aspetti naturalistici, culturali e tradizionali, che da sempre sono insiti negli usi e costumi locali. Ulteriore attività in cantiere, che vedrà inaugurazione nella prossima primavera, è il Sentiero dei Gessi, che collega i principali siti di interesse naturalistico, culturale e alcuni dei borghi ricadenti nel territorio della vena del gesso frentana, ovvero Dogliola (Punto di partenza), Fresagrandinaria, Lentella, Furci, San Buono e Gissi (punto di arrivo). L’itinerario sarà la base di partenza e la spina dorsale di una serie di itinerari dedicati ai gessi da svilupparsi nei prossimi anni, che collegherà tutti i comuni presenti sulla vena del gesso dei Monti